Turismo inverno 2018, ecco quali sono le mete italiane più ambite

L’arrivo delle festività natalizie rappresenta per molti l’occasione non solo per acquistare i regali per i parenti, per gli amici e per le persone più care, ma anche per programmare e per prenotare un bel viaggio. Non a caso il portale specializzato CaseVacanza.it ha rilevato un forte aumento delle prenotazioni legate al turismo invernale già dallo scorso mese di novembre del 2017, ma quali sono allora mete italiane più ambite?

Ebbene, in base alle prenotazioni che sono state effettuate per le vacanze da novembre del 2017 al prossimo mese di febbraio del 2018, le mete invernali più ambite sono le località di villeggiatura ai piedi delle Alpi non solo da parte degli italiani, ma anche di tanti turisti stranieri a partire dai tedeschi e passando per i francesi e per i turisti provenienti dal Regno Unito.

Non mancano però le prenotazioni di vacanze anche verso il Sud Italia, a partire dalla Regione Sicilia, da parte di chi invece punta a trascorrere in inverno un periodo di relax in presenza di un clima che sia decisamente più mite. Specie per gli stranieri, quindi, Regioni come la Puglia e la Sicilia restano tra le mete italiane più ambite anche in inverno sebbene crescano chiaramente pure le prenotazioni vacanza in Trentino Alto Adige ed in Regioni come il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia ed il Veneto da parte di turisti che, provenienti dai Paesi Ue e non solo, sono peraltro disposti a spendere in media ben il 25% in più rispetto ai nostri connazionali.

Il dato emerge sempre dalle rilevazioni di CaseVacanza.it che rimarca anche la crescita delle prenotazioni, in questo periodo, per le locazioni brevi di strutture ricettive che si trovano nelle zone di montagna. Nel dettaglio, gli italiani per una casa vacanza di quattro persone sono pronti a spendere in media poco più di 90 euro a notte, mentre gli stranieri si spingono fino ad una media che sfiora i 114 euro.

In questi mesi a cavallo tra il 2017 ed il 2018, anche per il mercato degli affitti brevi al Sud è atteso un buon andamento considerando il fatto che, come sopra accennato, i turisti italiani e stranieri, o quantomeno una quota rilevante di questi, anche in inverno per trascorrere le vacanze, al posto della meta in montagna, sceglie sempre di più le città d’arte e le località di mare.

Autore dell'articolo: Rss Directory

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *